Linee Vita – Cosa sono

Cosa sono le linee vita?

Si tratta di sistemi anticaduta posti su coperture atte a rendere la sicurezza degli operatori completa e piena; per “operatori” si intendono ovviamente coloro che lavorano nei cantieri di svariate tipologie. Spesso, le linee vita per tetti sono utilizzate per la pedonabilità della copertura degli edifici: vengono installate per interventi di manutenzione e controllo coperture degli edifici.

In quali tipo di tetto vengono applicate le linee vita?

Non esiste una tipologia di tetto specifica.
In genere, si applicano per tutte le tipologie con pendenza.

Quando è possibile installare una linea vita tetto o sistema anticaduta?

I casi sono tanti; possiamo enunciarne alcuni esemplari:

  • quando si rifà un tetto di un’abitazione o di un edificio;
  • nelle Regioni in cui è obbligatorio (vedi normativa Regionale);
  • quando viene richiesto da un tecnico nella costruzione o revisione di un immobile.

Quando è obbligatorio installare le linee vita?

Non tutte le Regioni sono obbligate a installarle, in quanto la normativa è regionale. In pratica, il decreto è nazionale, ma non tutte le Regioni aderiscono.

Le Regioni che hanno legiferato sono:

Veneto – Friuli V. G. – Trento (Provincia Autonoma) – Lombardia – Piemonte – Emilia Romagna – Liguria – Toscana – Umbria – Marche – Sicilia.

 

Quanti tipi di linee vita ci sono?

Esiste una classificazione delle linee vita:

  • linea vita di tipo A: sottoclassificata in A1 e A2, sono le linee vita di tipo permanente;
  • linea vita di tipo B: temporanea (fatte ad esempio durante e per l’esecuzione del cantiere);
  • linea vita di tipo C: anch’essa permanenti.

In che modo la linea vita viene fissata al tetto?

Una linea vita viene fissata con una tassellatura alle opere strutturali della copertura con gli stessi materiali di cui sono realizzate.

Responsabilità del committente o amministratore condominiale

Quando si commissiona un lavoro ad una impresa e/o artigiano, Il proprietario o l’amministratore di condominio è responsabili per la sicurezza delle persone che lavorano. La responsabilità è di ambito penale e può persino configurarsi, in caso di grave incidente, il delitto di omicidio colposo.

Chi affida lavori edili deve garantire la sicurezza nel luogo di lavoro. Nel caso specifico per lavori in quota, il committente deve garantire anche la presenza dei dispositivi anticaduta ( linee vita), servono a ridurre il rischio di cadute dall’alto.